Lunedì 3 ottobre h 19.30 - 21.30
MINDFULNESS BASED ART THERAPY
Un percorso di 8 incontri settimanali di Mindfulness e Arteterapia

Arteterapia e Mindfulness sono per molti aspetti complementari e si completano a vicenda dando origine alla Mindfulness Based Art Therapy (MBAT). Dove la Mindfulness aiuta ad essere radicati nel momento presente e senza giudizio, la creazione artistica permette di dare espressione a ciò che c’è in quel momento stesso. Per questo la Mindfulness offre la cornice ideale per le artiterapie capace di offrire sia contenimento emotivo sia libertà di espressione.
La pratitica della Mindfulness ci aiuta ad essere focalizzati e consapevoli nel momento presente riducendo stress e ansia e proponendoci una diversa modalità di relazionarci a pensieri ed emozioni difficili allenandola al contempo la mente ad essere più ricettiva, gioiosa e aperta.
Le abilità cognitive della mindfulness come l’accettazione, il decentramento, la flessibilità psicologica ci consentono di accogliere emozioni, sensazioni, pensieri così come sono, senza combatterli e senza farci sopraffare.
Quando l’espressione artistica è accompagnata alla consapevolezza meditativa aiuta le persone ad accedere ai vissuti emotivi in modo più aperto, abbandonando la logica ordinaria o le difese dell’ego. Da uno stato psicologicamente sicuro sarà più facile contattare e dare spazio a emozioni, sensazioni, immagini spesso difficili da esprimere solo con le parole.
La mindfulness e le artiterapie ci aiutano dunque ad essere nel momento presente in armonia con noi stessi e il mondo. L’espressione artistica insieme alla pratica della mindfulness diventa allora un modo creativo per entrare in contatto con le nostre risorse, superare lo stress e recuperare slancio vitale.
In questo ciclo di 8 incontri di 2 ore ciascuno esploreremo la mindfulness e le artiterapie.
In particolare approfondiremo le pratiche meditative e i concetti portanti della midfulness per comprendere meglio il funzionamento della mente, lasciare andare e lasciar essere, abbandonare il pilota automatico e vivere l’esperienza del momento presente cosi come essa si presenta istante dopoistante.
In modo complementare esploreremo poi le pratiche espressive in un approccio bottom-up che parte dal corpo e dalla dimensione sensomotoria per passare a quella simbolico immaginativa con:
 
– le artiterapie sensomotorie
– la creta
– la sagoma corporea (body-tracing)
– il ritratto su videoproiezione
– gli archetipi del colore
– la poesia visiva
– il viaggio dell’eroe
– il mandala.
 
Nel percorso saranno distribuite schede didattiche e registrazioni audio per la pratica a casa
Per chi è interessato a condividere quest’esperienza (non è necessaria nessuna pratica artistica precedente…) il primo appuntamento è lunedi 3 ottobre
 
pie e le metodologie espressive come strumento per lo sviluppo dell’individuo e del gruppo.
 
*** PRENOTAZIONI ***
numero max pertecipanti 7 persone
Per prenotarsi sarà necessario versare una caparra di 20 euro.
 
*** COSTI ***
costo totale 140€ comprensivo di materiali in 2 rate
 
*** QUANDO ***
8 Lunedi a cadenza settimanale
Primo incontro Lunedi 3 ottobre ore 19.30-21.30
 
*** DOVE ***
Centrale Preneste
Via Alberto da Giussano, 58 Roma (Pigneto)
 
*** INFO E PRENOTAZIONI: ***
crispinto@gmail.com – 348 7231547
 
CONDUTTORI
Dott. Cristiano Pinto, Psicologo, Arteterapeuta, Insegnante di MBCT (Mindfulness Based Cognitive Therapy), Pratictioner di Sensorymotor Art Therapy, Conduttore di Classi di Bioenergetica (IIFAB).
Laureato in Psicologie e in Marketing e Comuicazione, propone progetti di arteterapia, video-fotografia partecipativa e digital-storytelling presso scuole, comunità e aziende utilizzando le artiterapie e le metodologie espressive come strumento per lo sviluppo dell’individuo e del gruppo.